L’INTERPRETAZIONE DELLA MUSICA

Lunedì 9 ottobre 2017
Ore 18.30
Chiesa di San Gottardo in Corte
(Via Pecorari, 2 – Milano)


L’INTERPRETAZIONE DELLA MUSICA
Una ricerca di religiosità e spiritualità
Dialogo tra musica e fede con Daniele Gatti

Invito scaricabile
Immagine locandina
“L’interprete ha un compito, come nella parabola dell’evangelista Luca:
molto ha ricevuto, e molto deve donare dei suoi talenti, perché tanto gli sarà richiesto.
Mi sento investito di una responsabilità religiosa assegnatami nei confronti
dei capolavori del passato e cerco di far sì che questi capolavori
possano risuonare nel mondo d’oggi come nuovi.
C’è un’esigenza mia di imporre, più che la mia personalità, il mio amore per la musica,
di poter donare alle altre persone letture che possano far riflettere.
L’analisi musicale esprime la propria esperienza personale di Dio.

La Scuola della Cattedrale, presieduta da Mons. Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo di Milano, inaugura la sua quinta edizione con la stagione culturale 2017- 2018 che si apre con un evento d’eccezione grazie alla presenza straordinaria del Maestro Daniele Gatti.

La statura di interprete di Gatti, il suo talento, l’impronta e i colori con i quali plasma i suoi orchestrali, si sono affermati a livello mondiale anche grazie alla sua personalità carismatica e rigorosa che, con grande serietà, sensibilità ed umanità, dedica profonda attenzione al rapporto tra musica, interpretazione e religiosità. L’interprete, secondo il Maestro, ha il dovere di trasmettere al pubblico il dono peculiare che egli ha ricevuto, la sua immensa vastità e bellezza, come spunti ed idee per riflettere, educazione e balsamo per l’anima.

Il Maestro Gatti condividerà con il pubblico della Scuola queste emozioni e riflessioni in un dialogo tra arte e fede, raccontando la sua originale visione della musica e dell’interpretazione, lo studio meticoloso, creativo e soggettivo della partitura, scavando all’interno del brano cercando verità e profondità senza tempo.

L’evento, introdotto e coordinato da Armando Torno, si terrà lunedì 9 ottobre 2017 alle ore 18.30 presso la Chiesa di San Gottardo in Corte (Via Pecorari, 2 – Milano), e vedrà un saluto di Mons. Gianantonio Borgonovo, e la partecipazione straordinaria del Maestro Daniele GattiChief Conductor della Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, e Artistic Advisor della Mahler Chamber Orchestra, fra i tanti prestigiosi incarichi internazionali che gli vengono regolarmente affidati.

Ingresso libero con prenotazione via mail a: scuoladellacattedrale@duomomilano.it
oppure telefonando al n. 02 36169314

Prenota ora

La nostra Associazione è fatta per i milanesi

La nostra Milano sta cambiando, non è più la città che, soprattutto noi che abbiamo una certa età, eravamo abituati a conoscere. I nostri concittadini sono di diverse razze, i nostri edifici puntano dritti al cielo, le grandi Holding arabe hanno comperato tanti dei nostri bei palazzi e i cinesi anche le squadre di calcio della città.
Una città multietnica ha da sempre  dei problemi, soprattutto nei momenti di crisi economica, quando è meta di una immigrazione selvaggia come quella che i nostri governanti hanno permesso, ma alla fine, quando le cose miglioreranno, la nostra diventerà una città ricca di molte culture, di molte nuove abitudine, di nuovi tipi di cibo e leccornie e anche di religioni diverse.

La trasformazione è in atto

Questa trasformazione non sarà facile,  la nostra Associazione cercherà di conservare  un angolo per noi milanesi, ricorderemo  tutte le tradizioni che abbiamo, i nostri cibi, i nostri usi e costumi e  la nostra grande storia, che non vogliamo vada smarrita o  fagocitata nella cultura di altri popoli. Anzi speriamo che la nostra storia venga assimilata ed apprezzata da chi ha scelto Milano per vivere la sua vita, magari venendo da altre culture e altre civiltà.

Il rispetto

per le nostre tradizioni è il nostro punto fermo, ma avremo anche un assoluto rispetto per le tradizioni degli altri e questo perchè conoscere è sempre un punto di forza.

Abbiamo creato  un sito commerciale che ci aiuterà a destreggiarci tra il vecchio e il nuovo.  Milanometropoli.com  darà visibilità a chi vorrà aderire alla nostra Associazione  e farà conoscere le vostre iniziative e le vostre attività e anche una rivista The Milaner, dove troverete notizie di attualità, ma anche molto altro.
Se siete interessati a rimanere milanesi, a conservare la vostra identità, aderite alla nostra Associazione e fateci compagnia, bastano 10 Euro/Anno, cliccate qui

Manuela Valletti

Le foto della Milano che abbiamo amato… tanto per capirci

Milano ora è bellissima, dopo l’expo è diventata anche una città turistica. Niente da dire.

Ma noi e molti come noi hanno del cuore la Milano degli anni 60/70, una città che ce la metteva tutta per risalire la china, aveva dato da lavorare a molta gente del sud (a proposito dell’immigrazione) gente che aveva voglia di lavorare e che lavorava all’Alfa Romeo, alla Magneti Marelli, alla Breda e alle molte altre fabbriche e fabbrichette che davano vivere ai milanesi (tutti i milanesi, anche quelli “ariosi”).

La Milano di oggi ha perso il cuore? Si, lo ha perso.

La Società è cambiata? Si, ma non solo a Milano

Sono tanti i motivi e noi ne parleremo, per ora vi presentiamo alcune foto d’epoca che ci stanno a cuore, seguiteci!

Ed ora parliamo della nostra Associazione…..